Crea sito

Hay On Wye, Galles. La città dei libri

 ESCAPE='HTML'

1800 Abitanti per 40 librerie. Sembra un luogo immaginario, frutto della mente di qualche autore, invece esiste davvero. Si chiama Hay-On-Wye, e si trova in Galles.
Ogni anno, verso maggio, ospita  il Festival del Libro, patrocinato dal Guardian, che richiama oltre 500.000 persone.
Insomma, è il classico paese dove ogni amante dei libri vorrebbe perdersi per un tempo indefinito.
Ecco le immagini di alcune delle 40 librerie.

 

The Honest Bookshop
La libreria dell'onestà

 

La città della lettura è posta sul fiume Wye, non troppo lontana da Cardiff. La sua storia è molto particolare e si può dire che inizi nel 1961, quando un uomo di nome Richard Booth pensò di aprire un piccolo negozio di libri usati dentro un ex-caserma di pompieri.

 

 ESCAPE='HTML'

Oltre alle tante librerie a ogni angolo, la particolarità è proprio la presenza dei libri disseminati ovunque nei piccoli negozietti locali e sulle facciate delle case, disponibili per un prestito o per l’acquisto a prezzi modici.

 

Dalla libreria di Booth con i suoi 3 piani e caffetteria, in cui è possibile acquistare per 1 sterlina un libro con copertina rigida, fino alle librerie più specializzate come la Murder and Mayem, dedicata al Noir.

 

Con la sua notorietà, la Booktown Hay On Wye è la dimostrazione tangibile di come si possa costruire un solido successo grazie alla cultura che, evidentemente, non appaga solo lo spirito.

 

 ESCAPE='HTML'

Dopo quasi quarant’anni, il fascino della città gallese non è stato scalfito e continuano ad accorrere visitatori appassionati di lettura o semplici curiosi, in un luogo che forse sarebbe rimasto isolato dal flusso turistico.